AIUTO HELP AUXILIUM AIDE SOS

Il vento ulula

Il vento piove

Il vento vomita pioggia

La frasca non nevica

Diluvia da sinistra a destra come nel mons Citorium

Diluvia da destra a sinistra come nel mons Citorium

Il mare si erge

Il mare gorgoglia

Il mare si erige

Il mare spazza

Il mare spruzza

Il mare vomita

Il mare gorgoglia

Il mare muggisce

Il mare sprizza

Il mare zunama

Vento pioggia scarpe rotte

Malutempu a facci dispirata

Mala tempora currunt

Semper sul bagnato sciddrica il buongoverno

Tifone

Medicane

Uragano

Uragano Apollo

Apollo è un dio

Apollo è un demone

Apollo è fuggito dal tempio di Piazza Pancali

Apollo si aggira tra la Sila a Capo Passero

Apollo gira gira come vuole la Rita

Apollo è un vortice

Apollo è un buco nero

Apollo non è nell’Olimpo

Tempesta

Tempestada

Ciclone

Ciclone senza ciclo

Ciclone amenorroico

Ciclone costante in atto presente sul posto

Noi ci siamo

Noi ci saremo

Ma noi non moriremo

Sopravviveremo a noi stessi e all’INPS

Come la gramigna nel prato in fiore

Come il gramignone nei sempiterni campi di calcio

Come l’ortica amarognola per il parto dei maiali

Come il flauto magico per l’eterno pifferaio

Mediterranean hurricane

MEDIterraneanhurriCANE

MEDICANE

Help me

Help me help me help me

Cantano gli Scarafaggi inglesi

I Beatles

Aiutatemi donne

E’ arrivato l’arrotino

E’ arrivato lo spazzacamino

Aiutatemi uomini

Arriverà il nuovo decreto A-Zan

Arriverà il green-astro-vax-pass

Aiutateci gridano i gatti attillati

Aiutateci gridano i topi affusolati

Scivoleremo nel vallone di Carancino

Dentro la foiba dell’Anapo

Tutti cadremo nella Geenna

Del MediCane non si vede la coda

Come nella grappa da bus

Si è vista la testa

Come nella grappa da bus

In medio stat virtus

Noi la prendiamo giusto giusto nel medio

La radio trasmette i Maneskin

La tele trasmette nobili coglionate firmate

La Cassa del Mezzogiorno non c’è più

Come faremo senza la mammasantissima

Cosa faremo con il padrino

Il presidente implora

Il sindaco supplica

Il vento ulula

La frasca non nevica

Non si può tornare al paese

Cade tutto il mondo cane capoccia infame

Che brutta cosa è successa sui Colli romani

Tira un vento bestia sul Mediterraneo

Tra le terre di mezzo delle nostre chiappe

Medi-cane

Io sono partito

Sono rimasto in mezzo alla maggese

Morirò

Altri sono partiti

Sono rimasti con un palmo nel naso

Noi non siamo diversi

Moriremo come Pacchiotta il filo arabo

Annegheremo nella merda altrui

Perdono perdono perdono

Io soffro più ancora di te

Signore ho tanto peccato

Parole opere omissioni nel mons Citorium

Questo colle piccolo piccolo

Questo colle babbeo babbeo

Questo colle scollinato

Addio mia bella addio

L’armata se ne va

Se non partissi anch’io sarebbe una viltà

Il poeta è fuiutu

E’ scappato

Con Iolanda

Con Gabriella

Con Mia

Con Giorgio

Con Armando

Con Cristiano

Con tutti i loro figli

Meno male

Ogni male non viene per nuocere

Non viene per procreare i figli degli idioti

Bontempu e malutempu nun dura tuttu u tempu

Anche a Roma fortunatamente

Come in questo frangente di siciliano disvalore

Per un mondo tutto arcobaleno

Bla bla bla bla bla bla



Salvatore Vallone



Carancino di Belvedere 29, 10, 2021, ore 11,55, in pieno uragano



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.